Bulimia

Bulimia 2018-01-22T17:29:29+02:00

La caratteristica principale della bulimia nervosa è un circolo autoperpetuante di preoccupazione per il peso e le forme corporee -> dieta ferrea -> abbuffate -> vomito autoindotto. Seguire una dieta rigida in modo perfezionistico porta prima o poi inevitabilmente a compiere piccole trasgressioni che vengono vissute da chi soffre di problemi dell’alimentazione come una irrimediabile perdita di controllo (bulimia nervosa). Le abbuffate in una prima fase possono dare piacere perché allentano la tensione del dover seguire in modo ferreo la dieta, col passare del tempo determinano però emozioni negative (paura di ingrassare, senso di colpa, vergogna, disgusto) che a loro volta possono innescare nuove abbuffate, alimentando il circolo vizioso che mantiene i sintomi della bulimia.

La bulimia è caratterizzata da diversi elementi:

  • Episodi ricorrenti di abbuffate, come ad esempio: mangiare una quantità di cibo in un intervallo di tempo decisamente superiore alla media o la sensazione di perdita di controllo sul cibo durante l’episodio.
  • Frequenti condotte inappropriate di compensazione per prevenire l’aumento di peso, come, ad esempio, vomito autoindotto, uso/abuso di lassativi o periodi di digiuno.
  • Abbuffate e condotte compensatorie che si verificano ambedue in media almeno una volta alla settimana per 3 mesi.
  • Autovalutazione eccessivamente influenzata dalla forma del corpo e dal peso.